NOTIZIE / Cresce Trivellato Racing nel GT4 Europeo a Zandvoort

21 Giu 2021

Nel terzo round stagionale il team italiano in partnership con Villorba Corse conquista due top-10 e anche una preziosa top-5 di classe con la Mercedes-AMG di Caroline-D'Auria ed è già proiettata su Spa: “Netto miglioramento e ottimo passo sulla pista più ostica, ora importante continuare il trend” 

Vicenza/Treviso, 21 giugno 2021. Weekend con punti importanti e nuovi progressi per Trivellato Racing by Villorba Corse a Zandvoort. La pista olandese è stata teatro del terzo appuntamento della GT4 European Series, nel quale il team italiano è tornata in azione con due Mercedes-AMG GT4 e un poker di giovani alfieri ottenendo i migliori risultati stagionali in particolare con il campione britannico GT4 Jamie Caroline e il pilota svizzero Jean Luc D'Auria. Al volante della vettura #70 in una griglia con ben 38 auto al via, l'equipaggio Trivellato è stato protagonista di due gare d'attacco ma anche di sostanza nel passo gara, fattori che hanno permesso di guadagnare diverse posizioni. Brillanti i sorpassi di Caroline nella seconda parte di gara 1, conclusa al nono posto assoluto e settimo di Silver Cup.



Gara 2 ha ulteriormente premiato il talento britannico e D'Auria, ottavi assoluti e quinti di categoria al traguardo. Una top-5 di classe su una pista così impegnativa che testimonia l'aumentato feeling alla guida e nel contempo l'efficacia della messa a punto e del lavoro della squadra diretta da Raimondo Amadio sulla Mercedes-AMG GT4. Più complicato, invece, il fine settimana di Francesco Guerra e Jody Vullo sulla #90. L'equipaggio formato dal pilota bresciano campione italiano GT4 e dal giovane milanese è stato autore di una prova di sostanza e regolarità, difendendosi bene nelle bagarre di centro gruppo malgrado noie al propulsore che non gli hanno consentito di esprimere tutto il potenziale nell'arco del weekend, nel quale in gara 1 hanno comunque sfiorato la zona punti.

Il team principal Amadio ha dichiarato nel post-Zandvoort: “Weekend in netto miglioramento. Abbiamo avuto per due volte una macchina in top-10, ma soprattutto avevamo un ottimo passo gara sulla pista forse più ostica del campionato. Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto sulla #70 e sulla #90 ci siamo difesi bene nonostante tutto. Ora ci attende Spa. Confermiamo che una serie così impegnativa richiede anche un periodo adeguato di apprendistato. Lo stiamo facendo con logica e crescita, l'importante è continuare il trend per cercare di cogliere qualche risultato importante prima di fine stagione”.